giovedì 11 maggio 2017

Adolphe-Étienne Piot (1825 – 1910)












Pittore francese conosciuto per i suoi ritratti di belle giovani donne. Ha esposto nei Saloni di Parigi dal 1850 al 1909. Piot è nato a Digoin, Saône-et-Loire, in Francia. Si trasferisce a Parigi e studia sotto Léon Cogniet. Ha esposto per la prima volta nel Salone di Parigi nel 1850.  Nel 1860 fu tra i pittori il cui lavoro fu mostrato all'Esposizione di Bourdeaux.  Nel 1864 vive a New York City, e quell'anno ha esposto un ritratto all'Accademia Nazionale del Design. Nel 1869 tornò a vivere a Parigi. Fino al 1876  si esibì sotto il nome di Adolphe Piot. Poi cominciò ad usare anche i nomi Adolphe-Étienne Piot e Étienne-Adolphe Piot. Piot è diventato membro della Société des Artistes Français nel 1883. Nel 1890 ha ricevuto una menzione onorevole per il lavoro che ha esposto al 1889 Exposition Universelle. Il suo ultimo ingresso Salon sembra essere stato presentato nel 1909.







Thomas Wilmer Dewing (1851 - 1938)











Thomas Wilmer Dewing (Newton Lower Fall, 1851 – Cornish,1938) è stato un pittore impressionista statunitense. Studiò a Parigi, all'Académie Julian. Al suo ritorno in patria di stabilì con il suo studio a New York City.  Dewing fu un impressionista particolarmente noto per la sua pittura tonalista, per la quale ha sempre preferito ritrarre figure femminili, ponendole in atmosfere oniriche e lunari. Il suo tonalismo anglosassone si ispirò in buona parte alle opere dalla Scuola del Barbizon, con l'accentuazione dei toni e delle ombre limitata a valori cromatici medi e l'eliminazione dei contrasti e delle tinte vivaci. In questo modo i soggetti si distaccano dall'osservatore, rendendolo più un lontano testimone che un partecipante alla scena rappresentata. Dewing fu uno dei "Ten American Painters", il gruppo di impressionisti americani che si distaccò dalla "Società degli artisti americani" nel 1897. Passò le sue estati nella Cornish Art Colony a Cornish, nel New Hampshire, dove morì a 86 anni nel 1938.




Albert Chevallier Tayler (1862–1925)












Albert Chevallier Tayler (1862-1925) è stato un artista inglese specializzato in ritratto e pittura di genere, ma è stato anche coinvolto nei metodi di plein air della Newlyn School . Ha studiato presso la Scuola di Arte di Heatherley, le scuole di Royal Academy e con pittori d'avanguardia a Parigi. E 'stato educato alla Bloxham School di Oxfordshire .






Alexander Mark Rossi (1840 - 1916)













Alexander Mark Rossi (1840 - 1916) è stato un artista britannico di successo specializzato in opere di genere che fiorirono alla fine del XIX secolo. È nato sull'isola greca di Corfù , figlio del dottor Mark Rossi, un italiano che era uno dei tre giudici che presiedono le isole Ionie durante il periodo della regola britannica. Su una visita a Preston , in Inghilterra nel 1866, Rossi incontrò e poi sposò Jane Gillow. Rimase nel Regno Unito successivamente. Negli anni 1870 si trasferì a Londra .  Tra il 1871 e il 1903, Rossi ha esposto 66 opere alla Royal Academy ed è stato anche membro del Hogarth Club . Molti dei suoi dipinti erano di figli e giovani adulti, i modelli che spesso sono membri della propria famiglia. Forse il suo dipinto più conosciuto è il Libro Proibito (1897).  Morì a Golders Green , Londra il 9 gennaio 1916.





mercoledì 3 maggio 2017

Wilhelm Menzler (1846 -1926)












Wilhelm Menzler era un pittore di ritratti, scene di genere e di fiori. Nato a Kassel, Germania del Nord, il 28 marzo 1846 Menzler è morto nel 1926. Nella città di  Monaco ha studiato con van Lerins e ha esposto a Vienna dal 1891. Le opere di Menzler si trovano nei musei e nelle gallerie a Budapest e Sydney.





Emile-Auguste Hublin (1830–1891)












Emile Auguste Hublin  è nato e cresciuto a Angers,   Alla fine del 1840 o all'inizio del 1850, si trasferì a Parigi . Hublin descrisse i suoi soggetti rurali in abbigliamento regionale spesso rivelando segni di usura. Così ha dimostrato il suo accordo con il realismo di Courbet e Millet. Allo stesso tempo, ha dato le sue figure alla solidità della scultura classica, annobilizzandole e conservandole per i posteri prima che il loro mondo diventasse obsoleto. Le sue immagini erano estremamente popolari a Londra e Parigi nella sua epoca, ma sono poco conosciute oggi.